Bloccata l’erogazione dell’EET da luglio per le aziende artigiane alimentari del Veneto

Cessa, a decorrere dal mese di luglio, l’erogazione dell’elemento economico territoriale (EET) per i dipendenti delle imprese della regione Veneto del settore alimentare artigiano.

Il contratto regionale per i dipendenti dalle imprese artigiane e dalle imprese non artigiane che occupano fino a 15 dipendenti del settore Alimentare e per i dipendenti delle imprese della Panificazione del Veneto ha previsto l’erogazione di un elemento regionale transitorio (ERT) da corrispondere ad operai, impiegati e quadri per le ore effettivamente lavorate sino al 30/6/2019.
L’accordo, tuttavia, stabilisce che, a partire dall’1/7/2019 l’ERT decade e non sarà più erogato, salvo accordi diversi tra le parti stipulanti il presente contratto.
Lo stesso accordo ha previsto un versamento mensile alla previdenza complementarea decorrere dal 1/4/2017 al 30/6/2019 per un massimo di 12 mensilità nell’anno civile quale “quota di adesione contrattuale” ad un Fondo negoziale di previdenza complementare dell’artigianato prescelto dal lavoratore.
Anche per tale elemento, l’accordo stabilisce che dall‘1/7/2019 tale versamento è decaduto salvo diverse intese tra le parti, che ad oggi non risulta sottoscritto.